Consiglio Comunale, 22 settembre 2015 | la nuova interrogazione di Filippo Petrucci

La nuova interrogazione di Filippo Petrucci all’Assessore ai Lavori Publici Luisa Anna Marras

Nella seduta di martedì ho posto due interrogazioni, una sui servizi igienici di piazza Costituzione e una sugli ascensori del Palazzo Bacaredda.
Quella su piazza Costituzione l’ho ritirata: i servizi sono stati riaperti, il disservizio è durato pochi giorni e speriamo non si ripeta.
Quella sugli ascensori di Palazzo Bacaredda invece non l’ho ritirata e non è la prima volta che la ponevo.
Trovo paradossale che questa amministrazione, che si sta distinguendo per l’attenzione verso i cittadini che hanno problemi di mobilità (si veda il progetto di riqualificazione del quartiere di San Benedetto con l’abbattimento di tutte le barriere architettoniche) si trovi ad avere degli ascensori non funzionanti al piano terra del palazzo comunale. So bene che l’Assessore Marras è molto sensibile sul tema e lo ha dimostrato coi suoi atti; chiedo però a questo punto che il Comune citi in giudizio chi si è reso responsabile della installazione di ascensori che non hanno pressocché mai funzionato e per i quali vengono costantemente spese somme considerevoli per la manutenzione.

Pubblicato in varie | Lascia un commento

Su Stangioni, un breve riassunto chiarificatore

La settimana scorsa i giudici del TAR Sardegna hanno respinto il ricorso presentato dai lottizzanti di Su Stangioni contro il Comune e contro il Consiglio Comunale che si era pronunciato in questa direzione nel dicembre scorso.
È questa una notizia che ha avuto spazio sulla stampa (l’articolo pag 1pag 2) http://www.comunecagliarinews.it/rassegnastampa.php?pagina=46621) ma sulla quale vorrei brevemente tornare.
Circa un anno fa infatti ci arrivò una lettera degli avvocati della cooperativa proponente che si concludeva intimando e diffidando i Consiglieri Comunali ad approvare senza ulteriore indugio il piano attuativo e, in difetto di una urgente approvazione, ritenendo responsabili di tutti i danni i Consiglieri Comunali stessi. Vissi questa lettera, e non solo io, come un esplicito tentativo di pressione. LA DIFFIDA: pag 1pag 2pag 3pag 4pag 5
Il TAR ha oggi dato ragione al Consiglio Comunale
LA SENTENZA: pag 123456789101112131415161718
Per chiarezza riporto qui estratti dell’articolo dell’Unione Sarda a firma di Francesco Pinna.
Il TAR ha dichiarato corretta la decisione dell’amministrazione. «Il Consiglio comunale», si legge nella decisione, «ha evidenziato l’esistenza di profili di rischio idrogeologico connessi al proposto intervento edilizio, sui quali ha ugualmente attivato un supplemento di istruttoria», dunque la «decisione di rigettare l’istanza si configurava, nelle condizioni date, come doverosa».
I giudici non hanno poi condiviso la tesi che Su Stangioni fosse contiguo al quartiere di Mulinu Becciu, diviso solo dalla 554, e integrato col resto della città con strade, rete elettrica e telefonica. «Il comparto» prosegue la sentenza, «non dispone attualmente di un collegamento diretto con il tessuto urbano di Cagliari, dal quale è separato da un’importante via di comunicazione a quattro corsie, la statale 554, nonché da una fascia di terreno inedificata e profonda circa 120 metri quadrati». Nel progetto, tra l’altro, si prevedono strade di collegamento con la città, passaggi pedonali e un’estensione della linea della metropolitana. «Opere pubbliche», concludono i giudici, «la cui realizzazione rientra ovviamente tra le scelte politico-amministrative del Comune, come tali incerte e di cui non è possibile tenere conto ai fini dell’ipotizzata deroga al Ppr». Da qui la bocciatura. «Gli stessi ricorrenti», chiosano i magistrati, «non si sono fatti carico della realizzazione di quelle infrastrutture allo stato inesistenti, che ora invocano per giustificare l’applicabilità della deroga».
Credo che oggi, a quasi un anno dalla decisione presa dal Consiglio Comunale, sia importante ricordare tutte le varie fasi di questa vicenda.
Pubblicato in Idee per la città, varie | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Consiglio Comunale, 15 settembre 2015

Consiglio Comunale, 15 settembre 2015
Prima della seduta sono state presentate dai Consiglieri le seguenti interrogazioni:
-l’interrogazione de Consigliere Roberto Porrà (Psd’Az), a proposito dell’avviso agli automobilisti delle date di inizio e fine lavori presso le strade cittadine. L’assessore ai Trasporti Mauro Coni ha ricordato che il codice della strada prevede che l’apposizione dei cartelli non sia inferiore alle 48 ore. Tale regola è sempre stata rispettata, e un eventuale anticipo, per non creare disagi e proteste, può essere pensato solo dell’ordine di qualche ora
– l’interrogazione del Consigliere Pierluigi Mannino (Patto per Cagliari), in merito al recente bando di assunzione di due dirigenti; Mannino ha interrogato l’Assessore al Personale Anna Paola Loi, lamentando il fatto che i candidati non siano stati pescati da graduatorie, ancora valide, di bandi precedenti. In verità le figure professionali ricercate richiedono una precisa formazione non riscontrabile nelle precedenti graduatorie; si tratta infatti di coprire urgentemente due dirigenze per i Servizi Patrimonio e Igiene del suolo
– due interrogazioni riguardanti le palazzine ERP di Via La Somme 6, presentate dai Consiglieri Giovanni Chessa (Psd’Az) e Marisa Depau (Sel). L’Assessore ai Lavori Pubblici Luisa Anna Marras ha assicurato che le tipologie d’intervento già eseguire ai numeri 5,10, 11, verranno estese al numero 6. L’ intervento sarà globale.
– l’interrogazione del Consigliere Claudio Cugusi (Gruppo Misto) sul danneggiamento delle auto nei pressi dell’Arena Sant’Elia. Ha replicato il Sindaco in persona, riconoscendo l’esigenza di un maggiore presidio del territorio. Si sta infatti lavorando in tale direzione, sensibilizzando la Prefettura e le altre forze dell’ordine. Si potrebbe inoltre, al fine di creare dei deterrenti, dare in concessione gli spazi.
– l’interrogazione del Consigliere Alessio Mereu (Cagliari Futura) circa l’avvicendamento del personale non Dirigente all’interno degli uffici comunali. Come ha ribadito l’Assessore Loi, tali provvedimenti sono in perfetta aderenza con i principi della mobilità interna, e sono finalizzati esclusivamente al raggiungimento di una maggiore efficienza dei Servizi coinvolti.
– l’interrogazione del Consigliere Pdl Giuseppe Farris all’Assessore Coni, riguardo l’accorpamento degli ospedali Brotzu, Microcitemico e Businco, per quanto riguarda la viabilità. L’Assessore Coni ha dato rassicurazioni in merito: la bretella parallela alla via Jenner, nel tratto compreso dal Brotzu agli altri due ospedali, è stata già oggetto di richiesta di finanziamento alla Regione Sardegna.
A seguire, la trattazione e l’approvazione da parte dell’aula dei quattro documenti indicati di seguito:
– il debito fuori bilancio promosso da Rolla Srl e Giancarlo Rolla: 30 voti favorevoli, 4 astenuti
– l’ordine del giorno presentato da tutti i Capi Gruppo, relativo allo stato di agitazione del personale, per chiedere a Sindaco e Giunta la ripresa di interlocuzione con i lavoratori e i loro rappresentanti. 36 voti favorevoli su 36 presenti
– il nuovo Regolamento della Consulta delle Associazioni dei Disabili: 23 voti favorevoli e 8 astenuti
– la mozione del Consigliere Giovanni Dore (Sardegna Pulita) per proporre la città di Cagliari quale luogo per competizioni velistiche ed altre eventuali discipline nell’ambito della candidatura dell’Italia e la città di Roma ai Giochi Olimpici 2024: 24 voti favorevoli su 25 presenti.
Pubblicato in Sedute del Consiglio Comunale | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Consiglio Comunale, 8 settembre 2015

Consiglio Comunale, 8 settembre 2015
I lavori sono stati avviati con l’illustrazione di numerose interrogazioni dei consiglieri:
– Giovanni Chessa e Roberto Porrà (Psd’Az), a proposito della pioggia abbattutasi su Pirri lo scorso 22 luglio. L’assessore ai Trasporti Mauro Coni ha dato contezza di quanto è stato fatto in merito. Al fine di regimare le acque ed evitare gli allagamenti, si è voluto cambiare strategia e pensare in grande. Sono davvero tanti i lavori in corso e sono tanti i progetti già pronti, ai quali seguiranno gli appalti dei relativi lavori. Sono infatti in arrivo nuovi fondi nazionali per oltre 30 milioni di euro.
– Paolo Casu (Gruppo Misto), in merito all’aggiudicazione del servizio trasloco, montaggio e rimontaggio di mobili per il trasferimento degli uffici comunali. Il documento lamenta il trasferimento degli uffici dei Servizi Sociali di Piazzetta Savoia alla piazza Giovanni XIII, che avrebbe portato dei disagi ai cittadini. Casu invita inoltre ad utilizzare lo strumento del “baratto amministrativo” L’Assessore alle Politiche Sociali Luigi Minerba ha dichiarato che la volontà è di professionalizzare nel miglior modi la risposta ai bisogni. Il “baratto amministrativo” è una pratica ancora da regolamentare, sulla quale vanno fatti dei ragionamenti. Sono inoltre in corso interlocuzioni con il CTM per attenuare i disagi connessi all’accessibilità ai quartieri e ai Centri Servizi.
– Stefano Schirru (Pdl), sulla condizione occupazionale degli ex dipendenti della Multiservizi. Ha replicato il Sindaco Massimo Zedda in persona, che segue puntualmente le vicissitudini in questione, con l’intento di tutelare i lavoratori ex dipendenti.
– Alessio Mereu (Cagliari Futura), sulle manchevolezze da parte di Abbanoa, sia per gli interventi sulla rete idrica, sia sul mal servizio del numero verde per la segnalazione dei guasti. Il Sindaco ha assicurato che la segnalazione verrà girata nell’immediato ad Abbanoa.
– Giuseppe Farris (Pdl), all’Assessore Coni, riguardo l’accorpamento degli ospedali Brotzu, Microcitemico e Businco, che risulterebbe non funzionale e penalizzante, soprattutto per quanto concerne la viabilità. In realtà, durante la fase di pedonalizzazione nei fine settimana della scorsa estate (sino al 26 agosto, quando sono stati ripresi i lavori nel Corso Vittorio Emanuele), il servizio degli autobus non è stato interrotto, salvo quattro ore nella fascia notturna; inoltre, i lavori nel Corso Vittorio Emanuele impongono la deviazione degli autobus e l’allungamento dei percorsi per i residenti in certe zone.
– Maurizio Porcelli (Pdl), in merito al carente stato di sicurezza a Calamosca. L’Assessore ai Lavori Pubblici Luisa Anna Marras ha replicato in merito alla messa in sicurezza del costone relativamente al tratto che va dall’albergo di Calamosca all’ex stabulario; gli uffici hanno continuato a mandare avanti la procedura e sono state predisposte alcune modifiche. Il progetto sarà avviato al più presto per poi passare alla formalizzazione delle offerte. Per quanto riguarda la sistemazione della strada del viale Calamosca, piuttosto dissestata, l’Assessore Marras ha garantito che verrà inserirla nel calendario interventi con il Servizio manutenzione strade
A seguire, la trattazione e l’approvazione da parte dell’aula dei tre documenti indicati di seguito:
– l’approvazione del progetto preliminare relativo alla realizzazione di un ecocentro in Via San Paolo: 21 voti favorevoli, 2 contrari, 10 astenuti
– l’approvazione del progetto preliminare relativo alla realizzazione di un ecocentro in Viale Sant’Elia: 21 voti favorevoli, 1 contrario, 11 astenuti
-l’ordine del giorno presentato dal Consigliere Chessa per la realizzazione di una galleria di collegamento tra Via Guzzoni e Via Serpieri. Il documento è stato approvato previa rettifica con 31 voti favorevoli su 32 presenti.
Pubblicato in Sedute del Consiglio Comunale | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Consiglio Comunale, 6 agosto 2015 | Il dibattito sull’Ente Lirico

Consiglio Comunale, 6 agosto 2015
L’ultima seduta estiva del Consiglio Comunale è stata principalmente dedicata al dibattito sull’Ente Lirico richiesto dai Gruppi Consiliari Ancora per Cagliari-Nuovo Centro Destra e Forza Italia. Ha introdotto la discussione il Consigliere Pdl Giuseppe Farris.
Le annose vicissitudini che hanno caratterizzato la gestione dell’Ente Lirico sono diffusamente note ed è fuor di dubbio più che mai necessario portare avanti un’analisi accorta che miri a trovare soluzioni concrete per il futuro. Ed è forse bene ricordare che i gravi problemi dell’Ente Lirico non nascono oggi, ma hanno sempre portato ad accesi dibattiti per le giuste rivendicazioni dei dipendenti dell’Ente, che da troppo tempo si trovano ad essere vittime di una mala gestione, evidentemente non originata dall’attuale amministrazione. Il che, naturalmente non ci esime dal portare avanti azioni, se non risolutive, ma migliorative, in merito. Dobbiamo infatti non dimenticare che lo stato dell’arte vede più attori in scena, fra i quali il Comune di Cagliari, ma non solo. La regione Sardegna ha ed ha avuto un ruolo decisivo che va ricordato e ribadito. Nel suo intervento, il Consigliere Pd Davide Carta ha dato esaustiva contezza della situazione contabile e amministrativa: … Questa amministrazione comunale ha mantenuto il proprio contributo alla Fondazione Teatro Lirico sui due milioni e quattrocentomila; lo scorso anno avevamo abbassato a due milioni e duecentomila, con l’ipotesi di reintegrare i duecentomila a novembre qualora si fosse presentata una situazione di difficoltà; a ottobre in commissione bilancio venne presentata una situazione di equilibrio, dunque non ci fu la necessità di integrare le risorse del finanziamento. Questa maggioranza ha mantenuto un finanziamento importante …nel 2006 c’era stato uno sfalsamento temporale nell’erogazione de finanziamenti che noi abbiamo cercato di mettere a posto… Quest’anno abbiamo stanziato ulteriori settecentomila euro, che vanno aggiunti ai precedenti duemilaquattrocento, per riallineare il finanziamento all’anno di competenza …Va anche detto che la Regione Sardegna negli ultimi ha portato il finanziamento da nove milioni e duecento a cinque milioni e settecento. Questi sono i numeri di questo bilancio.
Riportiamo il video dell’intervento del Consigliere Rossomori Giuseppe Andreozzi, che in chiusura invita l’opposizione a non fornire ricette “non richieste”.

 

Pubblicato in Sedute del Consiglio Comunale | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento