Abbattere le barriere per una città più vivibile

Riportiamo qui una lettera pubblicata qualche giorno fa dall’Unione Sarda.
Il tema è quello dell’abbattimento delle barriere architettoniche; siamo molto soddisfatti perché una città più vivibile passa anche da queste cose.
Inoltre, il processo che ha portato alla volontà del Comune di intervenire con coerenza e in piena collaborazione con la Consulta cittadina delle associazioni dei disabili (Co.A.Di.), nasce da un incontro pubblico che facemmo come Meglio di prima NON CI BASTA! insieme al Collettivo Attivo.
Quando si lavora insieme, con intelligenza e per il bene della città, si possono realmente cambiare le cose.
 *****
Gentile Direttore,
si approfitta della lettera della Sig.ra Gorini pubblicata sabato scorso 13 luglio, per comunicare che appena due giorni fa (17 luglio) è stata aggiudicata la gara d’appalto bandita dal Comune di Cagliari per un importante intervento di riqualificazione urbana che rimuoverà pavimentazione sconnessa, gradini in corrispondenza delle strisce pedonali, pali in mezzo ai marciapiedi, tombini pericolosi e ogni altro tipo di ostacolo che si trovi per strada. L’operazione interesserà il quartiere di San Benedetto e parte di Villanova, creando un percorso di circa 9 chilometri che saranno resi accessibili a tutti i cittadini, sia che spingano passeggini sia che si muovano in sedie a rotelle o stampelle e bastoni.
Il progetto nasce da un incontro pubblico, organizzato dalla lista civica Meglio di prima NON CI BASTA! e dal Collettivo Attivo nei locali del circolo PD “Copernico”, al quale partecipò anche l’Assessore ai Lavori Pubblici, Luisa Anna Marras. Questa ha immediatamente fatto sua la proposta delle associazioni dei disabili presenti e ha coinvolto, nella fase di progettazione e nei sopralluoghi, la Consulta cittadina delle associazioni dei disabili (Co.A.Di.) per tenere in considerazione le diverse disabilità. I tempi di realizzazione del progetto, presentato alla stampa lo scorso 9 novembre, sono stati condizionati dalla dimensione dell’intervento complessivo (solo per l’abbattimento delle barriere architettoniche sono stati destinati oltre 200mila euro) e dalla volontà di eseguire un lavoro a regola d’arte, con il coinvolgimento e la partecipazione attiva della cittadinanza, che vigilerà anche in fase esecutiva e di collaudo.
Cordiali saluti.
Consulta Associazioni dei Disabili (Co.A.Di.) del Comune di Cagliari
Maurizio Chessa, Presidente Commissione Lavori Pubblici (PD)
Filippo Petrucci, Consigliere comunale (Meglio di prima NON CI BASTA!)
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Idee per la città e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Abbattere le barriere per una città più vivibile

  1. Pingback: Consiglio Comunale, 25 e 26 marzo 2014 | Meglio di prima non ci basta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...