Consiglio Comunale, 10 luglio 2012

La seduta si è aperta con la lettura del Presidente Depau delle dimissioni da consigliere del leader dei riformatori Massimo Fantola; a causa di motivi di salute e impegni di lavoro legati all’insegnamento, Fantola ha dichiarato di non essere più nelle condizioni di dedicarsi in modo adeguato al ruolo di consigliere. Dopo i ringraziamenti all’assemblea tutta (maggioranza e opposizione) ha inoltre confermato la sua disponibilità, presente e futura, a battersi, anche al di fuori dal Consiglio, per lo sviluppo civile e sociale della città.
Sono state di seguito trattate due interrogazioni:
-l’interrogazione del Consigliere Paolo Casu (Psd’az) sullo stato di pericolo e di degrado su cui versa da oltre un anno, un tratto di marciapiede in Via medaglie d’oro; questa situazione crea un reale problema di sicurezza per i cittadini, trattandosi di un passaggio pedonale di migliaia di cittadini. Le transenne posizionate da oltre un anno dalla Protezione civile, proteggono l’area ma provocano un pericoloso restringimento del marciapiede.
L’assessore ai Lavori Pubblici Luisa Anna Marras ha preso la parola facendo presente che tale situazione è purtroppo riscontrata in altre zone della città. La responsabilità per la condizione dell’area oggetto dell’interrogazione, è solo in parte del Comune; Abbanoa ha infatti mal eseguito alcuni lavori di ripristino in seguito ad importanti perdite idriche.La Marras ha concluso il suo intervento impegnandosi ad inserirela Viamedaglie d’oro in un imminente cantiere di manutenzione.
-l’interrogazione del Consigliere Alessio Mereu (Riformatori) con oggetto il Parco Di Molentargius. In seguito all’abbandono della produzione del sale si è creata una stagnazione dell’acqua ed il prosciugamento di una parte delle vasche; l’aria è così diventata irrespirabile creando disagi per i residenti del Quartiere del Sole ela Palma.
Il Sindaco Massimo Zedda ha replicato ricordando che il parco vive una difficile situazione; si stanno valutando varie ipotesi di collaborazione con altre aree protette al fine di avviare un percorso condiviso per il bene del territorio e dei suoi residenti.
Il Consiglio è proseguito con  la trattazione una Proposta di deliberazione della Giunta e quattro proposte di deliberazione del Consiglio
– la proposte di deliberazione della Giunta con oggetto l’approvazione dello schema di rendiconto dei risultati di gestione dell’esercizio 2011. Ha illustrato il documento l’Assessore al Bilancio e Patrimonio Gabor Pinna.
– la Propostadi Deliberazione del Consiglio in merito al riconoscimento di un debito fuori bilancio di scarsissima entità: 1.500 euro a favore di un’impresa impiegata nell’anno 2003 nella costruzione del verde pubblico e privato. La proposta è stata approvata all’unanimità.
– la Propostariguardante il Regolamento sui criteri per l’erogazione di contributi per la promozione dello sport. La Consigliera Francesca Ghirra (Sel) ha illustrato il documento, che modificando l’Art 5 del regolamento in questione, consentirebbe di procedere all’erogazione dei contributi alle società sportive. Anche questa proposta è stata approvata all’unanimità.
– la Propostariguardante l’integrazione dei componenti della Commissione per la formazione della graduatoria di assegnazione degli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica. Il nominativo proposto è Carlo Gessa, rappresentante delle organizzazioni sindacali dei lavoratori dipendenti più rappresentative su base regionale. Anche questa proposta è stata approvata all’unanimità.
– la Propostacon oggetto la nomina della Commissione per la Mobilità degli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica (poi votata) così costituita: Marisa Depau, Presidente; i consiglieri comunali Fabrizio Rodin, Gianni Chessa, il signor Luigi Marongiu quale rappresentante del sindacato UNIAT e il dott Efisio Trincas rappresentante dell’ente gestore degli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica A.R.E.A.
Si è dunque passati all’Ordine del Giorno con oggetto il Progetto-pilota SOLVIT in Comune, firmato dai due Consiglieri Idv Giovanni Dore e Ferdinando Secchi. Il SOLVIT è una rete europea che ha come obiettivo la tutela dei cittadini e delle imprese verso problemi che possono derivare dalla non corretta applicazione delle norme europee da parte delle pubbliche amministrazioni dei vari Stati membri in molteplici settori.  All’interno del SOLVIT è stato istituito ìl progetto-pilota “SOLVIT in Comune”, con l’obiettivo di coniugare necessità e vantaggi dei due principali attori in gioco: Comuni italiani e centro SOLVIT nazionale. Il documento impegnava Sindaco e Giunta ad aderire al progetto pilota. L’ordine del giorno è stato approvato con 26 voti favorevoli.
E’ seguita la trattazione della Mozione del Consigliere Paolo Casu riguardante il recente acquisto dell’opera di Domenico Paladino “I Dormienti” per la collezione della Galleria Comunale d’Arte. Il consigliere ha lamentato che tale scelta dell’Amministrazione comunale è  stata effettuata nel più totale silenzio e nella assoluta mancanza di condivisione politica e amministrativa; avrebbe preferito una pubblica gara che prediligesse gli artisti isolani, già pesantemente penalizzati dall’essere appartenenti al “Popolo Sardo”. Ha preso la parolala Consigliera Francesca Ghirra (Sel) ricordando che non è compito del Consiglio Comunale entrare nel merito di una determina dirigenziale. E’ entrata poi nel merito della questione: l’acquisto delle cinque statue di Paladino si inserisce nel completamento di un percorso avviato da tempo e che ha accolto artisti isolani di pregio; mancava però il movimento  transavanguardista, e da qui la scelta di Mimmo Paladino, esponente d’eccellenza di tale corrente artistica. La mozione è stata respinta con 20 voti contrari su 35 presenti.
La seduta si è conclusa con l’approvazione dell’ordine del giorno del Consigliere Enrico Lobina (Fed Sin),con oggetto il bene comune quale principio nell’azione politico-amministrativa del Comune di Cagliari; ho sottoscritto anche io il documento, insieme ai colleghi dell’Idv  Giovanni Dore e Ferdinando Secchi. E’ importante che Sindaco e Giunta affrontino l’attività amministrativa ordinaria e straordinaria tenendo conto del concetto del bene comune, così come esplicitato dalla commissione Rodotà. Il documento è stato approvato con 20 voti favorevoli su 33 presenti.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Sedute del Consiglio Comunale e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...