Consiglio Comunale, 5 giugno 2012

La seduta si è aperta con la trattazione delle seguenti due interrogazioni:
la prima interrogazione, con oggetto le condizioni dei marciapiedi di Viale Buoncammino e Via Nicolodi, presentata dal Consigliere Giovanni Chessa (Udc): in alcuni punti la pavimentazione dei marciapiedi presenta piastrelle di tipo cementizio dissestate, in altri, avvallamenti dovuti alle radici degli alberi. Ha replicato l’Assessore all’Urbanistica Paolo Frau facendo presente che gli interventi “maldestri” non sono attribuibili a questa amministrazione, ma a quella precedente; infatti nei vecchi bandi d’appalto non c’era alcuna connessione tra l’estirpazione del verde ed il ripristino del manto stradale in seguito ai danni arrecati dal verde stesso. Questa amministrazione ha di contro redatto nuovi bandi dove le ditte dovranno curare non solo le potature, ma anche il ripristino dei marciapiedi.
La seconda interrogazione, con oggetto il parcheggio sterrato di Marina Piccola, primo firmatario il Consigliere Sandro Vargiu (Riformatori): nella scorsa consiliatura, l’Amministrazione Comunale aveva predisposto un progetto per un parcheggio su due livelli nello sterrato in oggetto. Ha preso la parola l’Assessore ai Trasporti Mauro Coni, riconoscendo la necessità di potenziare i parcheggi nell’area del Poetto e garantendo degli interventi ad hoc nell’ambito di un bando in atto allo stato attuale.
I lavori sono proseguiti con l’approvazione di tre proposte di deliberazione del Consiglio:
la prima ha riguardato il riconoscimento di legittimità di un debito fuori bilancio. L’assessore al Bilancio e patrimonio Gabor Pinna ha illustrato l’iter della pratica in oggetto, nata nel 1987 in seguito ad una procedura di espropriazione ad un privato nella zona di Tuvixeddu. Sono seguite tre sentenze che hanno dichiarato il Comune di Cagliari soccombente rispettivamente per circa 6 milioni di lire, 7 milioni di lire, 59.000 euro (dei quali circa 56.000 di interessi ed i rimanenti per oneri e spese).
La seconda trattatasi di una pratica di adozione di un piano attuativo in materia urbanistica, relativo all’area sita tra la via Flavio Gioia, la via Volta e la via Ferraris, per una superficie totale di circa 28.000 mq ed una volumetria complessiva è di circa 20.000 mc.
La terza era relativa alla realizzazione di chioschi bar nel lotto di “Su Siccu” per vendita e degustazione di ricci. L’assessore al Turismo Barbara Argiolas ha illustrato il futuro bando per l’assegnazione di 12 postazioni per i ricciai; saranno manufatti leggeri e amovibili da posizionare a Su Siccu, zona vicina al porto e non abbastanza valorizzata. Si tratta di un primo passo che punta ad un pieno riconoscimento di una categoria storica come quella dei ricciai. La Consigliera Marisa Depau (Sel) ha invitato l’Assessore ad attivarsi affinché tutti i ricciai possano essere regolarizzati: 12 posti sono pochi. Ne saranno attivati presto altri in prossimità dello stabilimento balneare Ottagono.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Sedute del Consiglio Comunale e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...