L’Unione Sarda | Consiglio, liste nella tempesta | 24 novembre 2015

UNIONE SARDA 24 NOVEMBRE 2015

Immagine | Pubblicato il di | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Consiglio Comunale, 3 novembre 2015

Consiglio Comunale, 3 novembre 2015
Nel consueto spazio che precede i lavori, i consiglieri Psd’Az, Giovanni Chessa e Roberto Porrà hanno interrogato l’Assessore ai Lavori Pubblici Luisa Anna Marras in merito al Castello di San Michele. Tra i lavori già eseguiti, quelli per le coperture; si è poi scoperto che i pavimenti, ormai marci, necessitano di ulteriori interventi che obbligano ad interdire l’accesso per il periodo necessario. Si farà tutto il possibile per restituire al più presto un patrimonio così importante alla nostra città.
E’ seguita l’interrogazione del Consigliere del Gruppo Misto Paolo Casu riguardante lo stato di degrado del complesso di alloggi comunali “Case Parcheggio”. L’Assessore Marras, ancora una volta chiamata in causa, ha precisato che le abitazioni che non sono state ancora demolite per motivi burocratici, a causa di un ricorso. Il progetto sta comunque andando in Giunta per essere approvato. Gli interventi dovrebbero avere inizio a metà novembre.
I lavori sono proseguiti con l’approvazione di due importanti documenti: Il Nuovo Statuto Comunale (approvato all’unanimità) ed il Regolamento per la disciplina della Arti di Strada (21 voti favorevoli e 12 astenuti)
Pubblicato in Sedute del Consiglio Comunale | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

L’Unione sarda | 31 ottobre 2015 | I nuovi lavori in Via Maremma

UNIONE SARDA 31 OTTOBRE 2015_VIA MAREMMA

Immagine | Pubblicato il di | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Consiglio Comunale, 27 ottobre 2015

Consiglio Comunale, 27 ottobre 2015
I lavori sono stati avviati con le seguenti tre interrogazioni:
– l’interrogazione del Consigliere Alessio Mereu (Cagliari Futura), in merito alla mancata distribuzione dei sacchetti per la raccolta della frazione umido/organico. L’assessore Anna Paola Loi ha replicato spiegando che, una volte terminate le scorte dei sacchetti, non si è provveduto a reintegrarle in vista della partenza del nuova gestione di smaltimento dei rifiuti, dove i sacchetti sarebbero a carico della gestione. In tutti i casi, si provvederà a rifornire.
– l’interrogazione del Consigliere Pdl Stefano Schirru riguardante i criteri discrezionali relativi alla posa delle lapidi nei cimiteri cittadini. L’Assessore Loi, ancora una volta chiamata in causa, ha fatto presente che il regolamento in materia, risalente al 2005, fornisce in merito, precise direttive ai marmisti: non sono ammesse foto offensive o comunque non adeguate.
– l’interrogazione del Consigliere Paolo Casu (Gruppo Misto) sulla manifestazione d’interesse per la nomina del nuovo Sovraintendente della Fondazione Ente Lirico. Il Sindaco ha fatto importanti precisazioni: non c’è stata nessuna buona uscita per il Sovraintendete Meli; inoltre, è compito del Consiglio di indirizzo la raccolta delle candidature. E’ bene anche ribadire che non c’è stato un licenziamento della Signora Spocci, la quale, non avendo superato il tempo di prova, è stata sollevata dall’incarico assegnatole.
Al termine della presentazione delle interrogazioni, sono stati approvati dall’aula i seguenti documenti:
– L’aggiornamento e la riapprovazione del Prospetto Economico-Finaziario (PEF) Anno 2015, ai fini dell’applicazione della TARI; 19 voti favorevoli, 12 contrari e 2 astenuti
– La variazione n. 3 al Bilancio di previsione 2015-1016-2017;17 voti favorevoli e 10 astenuti
– Il Riconoscimento di un debito fuori bilancio di circa 44.000 euro, promosso in seguito ad un esproprio; 19 voti favorevoli, 4 contrari e 7 astenuti
-Il parere preventivo dell’ex articolo 15 del Regolamento Edilizio riguardante l’area compresa tra Via Vesalio, Via Ferraris e Via Volta; 31 voti favorevoli su 33 presenti
Pubblicato in Sedute del Consiglio Comunale | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Consiglio Comunale, 20 e 21 ottobre 2015

Consiglio Comunale, 20 ottobre 2015
Il consueto spazio dedicato alle interrogazioni, ha riguardato temi più vari.
– l’interrogazione dei Consiglieri Pierluigi Mannino (Patto per Cagliari) e Antonello Floris (Centro Giovani), in merito al Mercatino di Natale, rivolta all’Assessore alle Attività Produttive Barbara Argiolas, in merito ad un punto di ristoro che verrà inserito nella Piazza del Carmine tra i vari gazebo; secondo Mannino tale inserimento potrebbe fare concorrenza ai pubblici esercizi dei dintorni. In verità, tale scelta è stata fatta perché al termine del mercatino dello scorso anno, si è valutato che tale posizionamento sarebbe stato utile, non solo agli acquirenti, ma anche agli operatori stessi. È fuor di dubbio che l’ipotesi che un gazebo possa danneggiare i pubblici esercizi non risponde a verità.
– l’interrogazione del Consigliere Paolo Casu (Gruppo Misto) sull’ordinanza di chiusura del mercato civico di Via Is Bingias. Ha replicato l’Assessore Anna Paola Loi, spiegando che le ordinanze dipendono dalla Protezione Civile Regionale che invita l’amministrazione a portare avanti azioni in linea con il piano di emergenza esistente.
– l’interrogazione del Consigliere Claudio Cugusi (Gruppo Misto), riguardante il costante abbandono di rifiuti in Viale Europa e Viale Fra Ignazio, che invitava l’Assessore Loi a far posizionare idonei cassonetti. Effettivamente in queste zone alcuni gruppi si danno convegno e sporcano, lasciando soprattutto vetro e plastica; le pulizie vengono fatte, ma vista l’imprevedibilità degli episodi in questione, non è semplice garantire interventi tempestivi. Non sarebbe male un maggiore senso civico che rispetti la città e le sue strade.
A seguire, la trattazione e l’approvazione da parte dell’aula del Bilancio Consolidato dell’esercizio 2014 (le dichiarazioni del Sindaco, pag 1, pag 2, pag 3), del nuovo Regolamento del Mercato Ittico  e dell’ordine del giorno della Commissione Consiliare Cultura per la realizzazione di un nuovo impianto sportivo per la pratica del baseball (pag 1, pag 2)
Consiglio Comunale, 21 ottobre 2015
Di seguito, le quattro interrogazioni presentate a inizio seduta
– l’interrogazione del Consigliere Pierluigi Mannino (Patto per Cagliari) sui lavori di restauro delle torri del Palazzo Municipale. L’Assessore ai Lavori Pubblici Luisa Anna Marras ha dichiarato di aver invitato gli uffici ad attivarsi al fine di far concludere al più presto i lavori. Il vero problema è che non c’è un accordo tra l’impresa ed il coordinatore della sicurezza in merito all’accantieramento; parrebbe si sia arrivati all’accordo, ma che ancora manchi la firma.
– l’interrogazione dei Consigliere Pd Marco Murgia e Davide Carta, sulla chiusura al pubblico dell’utilizzo dell’ascensore del Bastione di Santa Caterina. Come ha spiegato l’Assessore ai Trasporti Mauro Coni, l’ascensore necessita di una revisione generale (le manutenzioni semestrali sono state eseguite regolarmente) che impone una sospensione dell’esercizio. Bisogna pazientare per il tempo necessario.
– l’interrogazione del Consigliere Pdl Maurizio Porcelli all’Assessore Coni, con oggetto l’illuminazione pubblica e la manutenzione di strade e marciapiedi comunali nelle vie Balanguere, Suor Maria del Gesù e Chiara Lubic. L’unico motivo per cui ancora non si è intervenuti è poiché quelle aree non fanno ancora parte del patrimonio comunale. Nonostante questo, si è proceduto a sollecitare gli interventi. Se questo non avverrà, l’amministrazione procederà all’esecuzione dei lavori e manderà “il conto” agli inadempienti.
– l’interrogazione con primi estensori i Consiglieri del gruppo Sardegna Pulita, Giovanni Dore e Ferdinando Secchi, sul malfunzionamento del servizio di Bike Sharing. L’Assessore Coni ha confermato l’arrivo di numerose segnalazioni, in seguito alle quali, è stata inviata una lettera alla ditta responsabile, dando contezza delle criticità. I responsabili, che si appoggiano per il controllo e il buon funzionamento del servizio ad un manutentore locale, verranno di persona i prossimi giorni per verificare la situazione e procedere di conseguenza.
È seguita una lunghissima discussione in merito alla mozione del Consigliere Psd’Az Gianni Chessa sull’opera muraria in fase di realizzazione in Piazza san Michele. Il documento è stato respinto (19 voti contrari, 16 favorevoli e un astenuto). Il muro è diventato elemento di scontro ma soprattutto occasione per esibire tutto il più ampio repertorio di demagogia possibile.
È stato invece approvato l’ordine del giorno del Consigliere Claudio Cugusi sulla necessità che l’assessore Regionale della Sanità provveda con urgenza alla correzione delle inammissibili iniquità riscontrate anche a Cagliari per alcune tipologie di ricovero in regime di lungodegenza. (33 voti favorevoli su 34 presenti)
A seguire, la trattazione del Regolamento delle spese di rappresentanza, illustrato dal Sindaco. Ho presentato un emendamento con il Consigliere Renato Serra (Cagliari Futura), che è stato approvato dall’aula, per correggere alcune voci. Il regolamento, così emendato è stato approvato con 24 voti favorevoli su 31 presenti.
I lavori si sono conclusi con l’approvazione della proposta di deliberazione del Consiglio, con oggetto l’individuazione degli organismi collegiali. Il documento non riconosce indispensabili, dunque sopprime, le due Commissioni per la mobilità degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e per la formazione della graduatoria di assegnazione degli alloggi di ERP. Riconosce però una Commissione Speciale “Casa e politiche abitative”
Pubblicato in Sedute del Consiglio Comunale | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Consiglio Comunale, 22 settembre 2015 | la nuova interrogazione di Filippo Petrucci

La nuova interrogazione di Filippo Petrucci all’Assessore ai Lavori Publici Luisa Anna Marras

Nella seduta di martedì ho posto due interrogazioni, una sui servizi igienici di piazza Costituzione e una sugli ascensori del Palazzo Bacaredda.
Quella su piazza Costituzione l’ho ritirata: i servizi sono stati riaperti, il disservizio è durato pochi giorni e speriamo non si ripeta.
Quella sugli ascensori di Palazzo Bacaredda invece non l’ho ritirata e non è la prima volta che la ponevo.
Trovo paradossale che questa amministrazione, che si sta distinguendo per l’attenzione verso i cittadini che hanno problemi di mobilità (si veda il progetto di riqualificazione del quartiere di San Benedetto con l’abbattimento di tutte le barriere architettoniche) si trovi ad avere degli ascensori non funzionanti al piano terra del palazzo comunale. So bene che l’Assessore Marras è molto sensibile sul tema e lo ha dimostrato coi suoi atti; chiedo però a questo punto che il Comune citi in giudizio chi si è reso responsabile della installazione di ascensori che non hanno pressocché mai funzionato e per i quali vengono costantemente spese somme considerevoli per la manutenzione.

Pubblicato in varie | Lascia un commento

Su Stangioni, un breve riassunto chiarificatore

La settimana scorsa i giudici del TAR Sardegna hanno respinto il ricorso presentato dai lottizzanti di Su Stangioni contro il Comune e contro il Consiglio Comunale che si era pronunciato in questa direzione nel dicembre scorso.
È questa una notizia che ha avuto spazio sulla stampa (l’articolo pag 1pag 2) http://www.comunecagliarinews.it/rassegnastampa.php?pagina=46621) ma sulla quale vorrei brevemente tornare.
Circa un anno fa infatti ci arrivò una lettera degli avvocati della cooperativa proponente che si concludeva intimando e diffidando i Consiglieri Comunali ad approvare senza ulteriore indugio il piano attuativo e, in difetto di una urgente approvazione, ritenendo responsabili di tutti i danni i Consiglieri Comunali stessi. Vissi questa lettera, e non solo io, come un esplicito tentativo di pressione. LA DIFFIDA: pag 1pag 2pag 3pag 4pag 5
Il TAR ha oggi dato ragione al Consiglio Comunale
LA SENTENZA: pag 123456789101112131415161718
Per chiarezza riporto qui estratti dell’articolo dell’Unione Sarda a firma di Francesco Pinna.
Il TAR ha dichiarato corretta la decisione dell’amministrazione. «Il Consiglio comunale», si legge nella decisione, «ha evidenziato l’esistenza di profili di rischio idrogeologico connessi al proposto intervento edilizio, sui quali ha ugualmente attivato un supplemento di istruttoria», dunque la «decisione di rigettare l’istanza si configurava, nelle condizioni date, come doverosa».
I giudici non hanno poi condiviso la tesi che Su Stangioni fosse contiguo al quartiere di Mulinu Becciu, diviso solo dalla 554, e integrato col resto della città con strade, rete elettrica e telefonica. «Il comparto» prosegue la sentenza, «non dispone attualmente di un collegamento diretto con il tessuto urbano di Cagliari, dal quale è separato da un’importante via di comunicazione a quattro corsie, la statale 554, nonché da una fascia di terreno inedificata e profonda circa 120 metri quadrati». Nel progetto, tra l’altro, si prevedono strade di collegamento con la città, passaggi pedonali e un’estensione della linea della metropolitana. «Opere pubbliche», concludono i giudici, «la cui realizzazione rientra ovviamente tra le scelte politico-amministrative del Comune, come tali incerte e di cui non è possibile tenere conto ai fini dell’ipotizzata deroga al Ppr». Da qui la bocciatura. «Gli stessi ricorrenti», chiosano i magistrati, «non si sono fatti carico della realizzazione di quelle infrastrutture allo stato inesistenti, che ora invocano per giustificare l’applicabilità della deroga».
Credo che oggi, a quasi un anno dalla decisione presa dal Consiglio Comunale, sia importante ricordare tutte le varie fasi di questa vicenda.
Pubblicato in Idee per la città, varie | Contrassegnato , , , | Lascia un commento