Consiglio Comunale, 12 marzo 2013

La seduta si è aperta con quattro  interrogazioni:
-l’interrogazione del Consigliere dei Riformatori Alessio Mereu sull’area parcheggi in Viale Trento-angolo Via De Magistris, al momento inutilizzata, pur essendo stati effettuati i collaudi con esito positivo. L’Assessore ai Trasporti Mauro Coni ha replicato auspicando che la presa in carico da parte del suo Assessorato arrivi quanto prima. Per quanto concerne la gestione, ha ipotizzato di abbinare i parcheggi alla funzione del teatro, cosicché la sera possano essere usati dagli spettatori.
-l’interrogazione dei Consiglieri Pierluigi Mannino (Patto per Cagliari) e Antonello Floris (Centro Giovani) con oggetto la manutenzione del manto stradale di Via Giotto, Via Monsignor Piovella e Via Is Cornalias. E’ intervenuta l’Assessore ai Lavori Pubblici Luisa Anna Marras dichiarando che avremmo bisogno di un maggiore controllo nelle strade. E’ stato chiesto all’impresa di rifare gli interventi laddove la bitumatura è stata mal eseguita. Inoltre la via Giotto rientra tra le strade ad alta priorità, per cui si spera di poter intervenire quanto prima.
-l’interrogazione del Consigliere Renato Serra (Udc) sul B&B sequestrato dai carabinieri e sulla necessità di regolamentazione dei B&B.  L’Assessore alle Attività Produttive Barbara Argiolas ha chiarito che si tratta di un affittacamere finanziato attraverso un bando sull’ospitalità diffusa del 2003-2004. Le nuove linee guida della Regione Sardegna in materia rimarcano il ruolo degli stessi nella ricettività, ma è anche vero che tanti operatori non sono d’accordo. E’ dunque previsto a breve un incontro con gli operatori.
E’ seguita l’illustrazione della bozza di Regolamento del Consiglio Comunale licenziato lo scorso 7 febbraio dalla Commissione Consiliare Statuto e Regolamenti. La prossima settimana verranno presentati in aula i vari emendamenti e si procederà alla votazione.
I lavori si sono conclusi con la Mozione firmata dalla Consigliera Sel Francesca Ghirra e più (anche io sono tra gli estensori del documento), sulle problematiche del settore spettacolo in Sardegna a seguito dell’approvazione della recente deliberazione della Giunta regionale n. 3/18. Molti operatori dello spettacolo chiedono un intervento urgente nei confronti della Giunta Regionale in ottemperanza all’ordine del giorno votato all’unanimità dal Consiglio Regionale nel maggio 2011, dove era previsto l’impegno a modificare la legge regionale n. 18 del 2006, con la finalità di agevolare il lavoro della complessa realtà sarda dello spettacolo. La mozione impegna il Sindaco e la Giunta ad intraprendere un’interlocuzione con L’Assessore Regionale.
Durante le recenti sedute della Commissione Consiliare Permanente Cultura sono stati auditi gli operatori del settore, ed in particolare l’AGIS Sardegna ed il Coordinamento Cosass; i primi  favore della delibera, i secondi invece ne colgono grossi limiti e mancanze. Sono intervenuto per ribadire la mia condivisione ed anche per porre alcune domande, prime fra tutte: quante sono le realtà sarde dentro l’Agis Sardegna? E quali sono i rapporti tra questa e l’Agis Nazionale ? Il documento è stato al momento ritirato per arrivare ad una stesura definitiva alla luce di una revisione che ne garantisca l’attuabilità; verrà ripresentato per il voto nella seduta odierna di Consiglio.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in varie. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...