15 e 16 novembre, Consiglio Comunale

15 novembre
La seduta si è aperta con l’usuale mezz’ora dedicata alle interrogazioni all’ordine del giorno.
Il Sindaco ha replicato all’interrogazione del Consigliere Sandro Vargiu (Riformatori) riguardo lo stato di avanzamento dei lavori nella zona di Tuvixeddu e la ridefinizione dell’area interessata.  E’stato salvato il finanziamento per l’avvio dei lavori nel Parco, attualmente in stato di grande degrado; si procederà alla pulizia delle varie zone e ad una verifica dei sottoservizi idrico ed elettrico. Per quanto la parte bassa di Tuvumannu e la parte alta di Via Is Maglias, per la prima non c’è ad oggi nessun finanziamento ma solo qualche progetto. Si aprono invece tre ipotesi per la prosecuzione dei lavori nella parte alta, due delle quali manterrebbero la realizzazione del tunnel ed una prevederebbe invece la sola viabilità di superficie.
Si è poi passati all’interrogazione del Consigliere Paolo Casu (Psd’az) sul Parco della Musica e soprattutto sulle gravi dimenticanze progettuali che precludono ai disabili e alle mamme con bambini l’accesso a causa della mancanza di scivoli e di parcheggi destinati ai disabili nelle aree adiacenti al parco. Il Sindaco e l’Assessore Marras ai Lavori Pubblici hanno riconosciuto l’urgenza della problematica sollevata e la assoluta necessità di intervenire tempestivamente sulle barriere architettoniche. Per quanto concerne invece i parcheggi, il Comune sta valutando col CTM un’adeguata ipotesi di gestione.
 Le interrogazioni si sono concluse con il documento firmato da Giovanni Dore e Ferdinando Secchi, entrambi consiglieri dell’Idv, inerente lo stato di avanzamento dei lavori di manutenzione e messa a norma della pavimentazione presso la scuola per l’infanzia sita in Via Corsica.  Ha preso la parola ancora una volta l’Assessore Marras dando rassicurazioni in merito al rispetto della scadenza prevista per la fine dei lavori e la conseguente riapertura della scuola.
 Il punto seguente all’ordine del giorno riguardava l’approvazione di una delibera che autorizzerebbe un aumento di volumetria nella zona di Monreale; in particolare si tratta di  un immobile ad uso scuola professionale di proprietà della I.E.R.F.O.P  ONLUS sito in Via Platone con un grande cortile, all’interno del quale viene chiesto di poter chiudere una superficie di 130 mq attualmente coperta da un gazebo e che sarebbe necessaria per l’espletamento di attività socio riabilitative. Il Presidente del Consiglio Ninni Depau ha dato lettura di una formale richiesta di ascolto da parte della Municipalità di Pirri in merito alla materia trattata. Tale richiesta è stata ritenuta sensata dal Consigliere Scano (Pd) che ha proposto il rinvio della trattazione. Tale proposta, è stata poi accolta, nonostante l’opposizione della minoranza, con 26 voti favorevoli, 4 contrari e 2 astenuti.
Intanto alcuni lavoratori dell’Ente Lirico ai cancelli del Palazzo Civico chiedevano di poter incontrare il Sindaco. Massimo Zedda prima di allontanarsi ha annunciato il ritiro delle successive due deliberazioni di Giunta all’ordine del giorno (su orti urbani e indirizzi per le nomine).
Il consiglio ha preso dunque atto del ritiro ed è proseguito col la mozione sugli orti urbani presentata dalla Commissione Consiliare Statuto e Regolamenti di concerto con la Commissione Politiche Sociali. Gli interventi di tanti Consiglieri della maggioranza hanno ricordato la valenza culturale e sociale degli orti urbani; l’obiettivo è sospendere il regolamento e lavorare ad un progetto pilota, previa l’individuazione di aree idonee. Anziani , giovani e categorie disagiate potranno trovare in questa pratica di agricoltura urbana un hobby e una passione. La letteratura in materia è tanta, come tanti sono gli esempi concreti di orti urbani realizzati nel mondo.
Ciò nonostante nella discussione seguita in aula l’opposizione ha brillato per la sua pochezza di argomentazioni dando voce ad  una serie di interventi volti a negare l’utilità degli orti urbani e la loro fattibilità a Cagliari (c’è chi ha anche ricordato ai presenti che gli anziani preferiscono le bocce…)
La mozione è stata comunque approvata con 23 voti favorevoli, 11 contrari e due astenuti.
 
16 novembre
Il Presidente Ninni Depau prima di affrontare i vari punti all’ordine del giorno ha ricordato il professor Antonio Romagnino, un uomo, dirà poco più avanti il Sindaco davanti ai familiari presenti in aula, che non amava essere definito uno storico ma solo uno che amava la sua città. E’ stata una commemorazione sobria, molto apprezzata proprio per questo dai parenti di Romagnino dove nelle poche parole del Presidente e del Sindaco si percepiva una emozione molto sentita.
Il Consigliere Davide Carta(PD) ha aperto le interrogazioni previste ponendo la questione della chiusura del servizio di infopoint presso l’aeroporto di Elmas; un servizio dove lavoravano dieci persone, con la qualifica di guida turistica, ed uno strumento importante e di qualità per i turisti.  Le ragioni della chiusura sono state di natura finanziaria e la Regione Sardegna non intende riaprirlo, ma l’Assessore al Turismo Barbara Argiolas ha specificato la volontà da parte del Comune di lavorare, di concerto con la Regione Sardegna e la Sogaer, alla ridefinizione di un nuovo servizio.
L’interrogazione successiva, firmata dal Consigliere Giuseppe Farris (PDL) e più, contestava la costituzione del Comune nel giudizio promosso nanti il TAR Sardegna per l’annullamento del verbale dell’Ufficio Centrale Elettorale dell’8 giugno 2011. Il Sindaco ha replicato manifestando la sua assoluta convinzione circa l’inesistenza dei presupposti per un ricorso, anche alla luce di casistiche esistenti in materia elettorale in altri comuni.
E’ poi seguita l’interrogazione che ho presentato io insieme a Enrico Lobina (primo firmatario Enrico più altri firmatari ) che ha portato in aula  un  esempio di mala educacion ereditato dalla precedente amministrazione.  
L’interrogazione, indirizzata all’Assessore agli Affari Generali Paola Piras, riguardava l’uso, o meglio l’abuso, di alcuni locali della circoscrizione n. 4 di Via Castiglione, angolo Piazza Giovanni.  Attraverso un sopralluogo informale avvenuto in data 18 ottobre io e Enrico avevamo infatti scoperto che le associazioni “Vivere insieme” e “Coccinelle”  occupavano in via esclusiva alcuni locali dei quali avevano addirittura cambiato autonomamente il tamburo delle serrature senza avvisare gli uffici; al personale comunale risultava di fatto interdetto l’accesso.
L’Assessore Piras ha confermato l’illegittimità dell’occupazione in oggetto in quanto non è mai esistita alcuna convenzione: le due associazioni non risulta abbiano seguito alcuna procedura formale di affidamento da parte dell’Assessorato al Bilancio e Patrimonio e non compaiono in nessuna delibera circoscrizionale di assegnazione. La Piras ha inoltre precisato che tali associazioni non sono iscritte all’Albo comunale degli operatori culturali. Il Comune ha dunque proceduto, dopo aver cercato senza fortuna di contattare i due Presidenti delle associazioni, a cambiare le serrature rientrando così  in possesso dei locali. È chiara la volontà dell’attuale amministrazione di capire lo stato del patrimonio comunale per usare gli spazi disponibili, secondo affidamenti chiari e procedure in trasparenza.
Il successivo oggetto di dibattito è stato il regolamento della Scuola Civica di Musica, ed in particolare l’ART 11 relativamente alla proposta di delibera su iniziativa delle due commissioni consiliari Cultura e Statuto e Regolamenti. Il Consigliere Maurizio Porcelli (PDL) ha preso la parola chiedendo il rinvio della trattazione in nome di una inesistente comunione di intenti tra le due commissioni. Questa posizione, duramente contestata dalla maggioranza, ha accolto il favore del Consigliere Farris che ha denunciato lo spreco di denaro impiegato per la convocazione straordinaria delle due commissioni in materia. In realtà si è trattato di una proposta nata da un confronto e da una discussione approfondita. La Commissione Cultura proponeva un consiglio di amministrazione  formato da cinque esperti nel settore scelti dal Sindaco, più quattro rappresentanti degli insegnanti e degli studenti; la Commissione Statuto ha poi evidenziato la problematicità che sarebbe derivata dall’inserimento di un comitato di indirizzo all’interno di un consiglio di amministrazione (gli studenti e gli insegnanti cambiano spesso); ha dunque proposto un cda  tecnico di tre o cinque elementi scelti dal Sindaco suggerendo il supporto di una rappresentanza di insegnanti e studenti esterna al cda. Il Sindaco ha inoltre precisato che non ci sarà nessun gettone di presenza per gli esperti, escludendo dunque oneri aggiuntivi per l’amministrazione.
La proposta di deliberazione comprensiva di regolamento è stata infine approvata con 23 voti favorevoli, 15 astenuti e 0 contrari.
La discussione seguente è stata ancora in materia di regolamenti, ed in particolare quello riguardante gli indirizzi generali per le nomine, designazioni e revoche di rappresentanti del Comune presso Enti, Aziende, Società ed Istituzioni. Il regolamento l’ho presentato io in quanto Presidente della, Commissione Affari Generali, Commissione che si è occupata di redigerlo, ed è un testo finalizzato a riempire un vuoto normativo e a garantire una reale trasparenza per tutto l’iter che riguarda le nomine. Il regolamento approvato in Commissione è stato poi oggetto del parere di regolarità tecnica da parte degli uffici e la dirigente ha fatto presente alcune parti della proposta che non sarebbero coerenti con i dispositivi di legge (nello specifico l’Art.7).
La discussione è stata aggiornata al prossimo Consiglio, dove verrà riesaminata la proposta alla luce dei vari emendamenti susseguitesi, volti a correggere le i punti contestati dagli uffici.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Sedute del Consiglio Comunale, varie e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...